LA MIA STORIA

L’8 marzo 2020 mi sono ritrovata a casa con l’obbligo di allontanarmi di massimo 200 metri e fino all’alimentari più vicino.

Fino a quel giorno parte del mio lavoro era gestire l’imprevisto, sentivo di saperlo fare e che con la calma tutto rientrava piuttosto velocemente. Da 20 anni mi ero occupata di organizzare viaggi per chi studia brevi o lunghi periodi all’estero. Avevo vissuto la “mucca pazza”, la “febbre suina”, “l’influenza aviaria”, le bombe, gli attentati vari e quello alle torri gemelle. Terremoti forti e conseguenze limitate. Queste erano state le mie esperienze.

Le misure anti Covid19 mi hanno tolto il lavoro, gli amici, la piscina, i viaggi. Mi sono sentita inutile. Prima mi occupavo di formazione ed educazione, del learning by doing. Ero orgogliosa del mio lavoro. Dicevo: i giovani imparano, si divertono, conoscono.

Sono stata male. Ho avuto due coliche renali, avevo paura di andare in ospedale. Mi sono “ripulita” e sono tornata calma. Cosa potevo fare? Usare le competenze che avevo. Sono di più di quello che stavo facendo.

Anche tu sei di più di quello che stai facendo sia che tu sia disoccupato o impegnatissimo e stressato.

Mi sono chiesta: Chi sono? Sono il mio lavoro? Sono gli hobbies che pratico? Sono le persone che frequento? Non può essere?! Allora chi sono?

Sono quella che all’Università il primo anno nel 1989 era smarrita, non avevo più il riferimento della classe e la stima dei compagni e poi nel giro di qualche anno mi sono trovata con più esami degli altri a fare un anno di Erasmus a Parigi.

Sono quella che a 38 anni sono diventata sportiva ed atleta agonistica senza esserlo mai stata da ragazzina. Sono stati anni di grande entusiasmo, scoperta, gioie, amore e anche impegno fatica e dolori. Nel momento più buio ho trovato la forza di proseguire e continuare a migliorare a vincere pure. Ho eguagliato e poi superato le mie compagne di corsia. Nel 2014 ho vinto un campionato italiano assoluto di apnea indoor.

Con l’apnea ho recuperato l’aspetto sportivo che mi è mancato da bambina. Prepararmi per uno sport ed una prestazione ha messo in evidenza i miei pregi ed i miei limiti. Questa amplificazione mi ha mostrato chi sono, accresciuto le mie consapevolezze e aiutato a migliorare. Mi sono sentita spinta a farmi altre domande.

Ho frequentato corsi di varia “crescita personale”, ho messo insieme i pezzi come nel mio gioco preferito: il puzzle.

Sono quella che si è sempre formata. Negli ultimi 10 anni ho frequentato la scuola di Counseling, per insegnanti yoga, dello sport del Coni e quella di Coaching.

Quando fai dei percorsi importanti affronti argomenti che vanno a bussare a tutte le tue porte anche quelle del passato. Ti mostrano da dove arriva la tua forza e perché ti blocchi in certi punti, spesso sempre gli stessi. In quegli anni ho capito che non esistono colpe ma responsabilità. Ho fatto pace con il profondo dolore e la grande rabbia che avevo per non aver realizzato la mia famiglia e avuto i figli che volevo con l’uomo che amavo. Non sapevo che la paura di sbagliare fa sbagliare. Sembra un gioco di parole ma capita spesso. Oggi mi sono perdonata. Continuo a lavorare su di me e con gli altri su come gestire l’insuccesso perché sia fonte di crescita ed una opportunità.

Caspita, quante risorse. Sono più del mio lavoro.

Anche tu sei di più di quello che stai facendo sia che tu sia disoccupato o impegnatissimo e stressato.

Da giugno 2020 faccio attività di crescita personale, sessioni yoga, laboratori creativi, percorsi individuali.  

Riconoscere le proprie caratteristiche e scoprire la propria unicità è il segreto di ogni successo nella vita privata e professionale

Vedi in pratica cosa faccio

Per informazioni ed un incontro per conoscerci contattami

Non sono un medico, uno psicoterapeuta, e neppure uno psichiatra. Rivolgiti pure al tuo medico, ascolta gli amici, prendi decisioni autodeterminate e responsabili.

Per ricevere articoli, leggere storie, avere spunti di consapevolezza iscriviti alla newsletter ASCOLTO PREZIOSO o ASCOLTO PREZIOSO BUSINESS. Clicca qui

Per ricevere articoli, leggere storie, avere spunti di consapevolezza iscriviti alla newsletter ASCOLTO PREZIOSO o ASCOLTO PREZIOSO BUSINESS. Clicca qui