IL PROGETTO

Nei gruppi di crescita personale e alle persone che incontro chiedo:

COSA TI FA STARE BENE? QUALI SONO I TUOI VALORI?

VAI, FAI COSE NUOVE O QUELLO CHE AMAVI DA BAMBINA/O

DAI IL MEGLIO DI TE

Amo sperimentare prima di suggerire, fare in prima persona.

Desidero appoggiare e sostenere un progetto che racconti dei miei più grandi interessi: i viaggi e le persone.

Per questo ho scelto l’AIDO associazione italiana per la donazione degli organi, tessuti e cellule.

Penso che il viaggio che fa un organo fa una persona ad un’altra sia il viaggio più straordinario che si possa realizzare. Lo scrivo senza aggiungere altre parole perché non le trovo.

Mi sono iscritta molti anni fa appena maggiorenne all’AIDO e all’AVIS associazione volontari italiani del sangue. Molti anni dopo chi sono iscritta anche all’ADMO associazione donatori di midollo osseo.

Avevo un forte slancio e desiderio a cui non sapevo dare un significato.

Avevo già da allora la sensazione che quello che ho non è mio, che posso condividerlo, che può essere di aiuto. Eventualmente posso anche essere aiutata.

Oggi immagino la connessione tra le persone e il viaggio che anche fisicamente possiamo fare nell’altro donando sangue, organi, tessuti e cellule.

MI soffermo e sottolineo l’AIDO perché forse delle tre è l’associazione meno nominata, meno conosciuta, quella un po’ più scomodo perché ti obbliga a pensare anche alla morte oltre che alla vita.

Sono scelte anche delicate e personali. Possono essere state anche le tue, puoi valutarle per il futuro, puoi decidere che vuoi fare altro. Ci sono altri infiniti progetti ed attività che puoi sostenere.

Se ti va visita il sito, valuta l’iscrizione. Per la zona di Jesi posso metterti a contatto con il Presidente del Comitato locale.

https://www.aido.it/